Clicca qui

Itinerari

Le strade, i percorsi e le gite nelle zone del Garda sono infinite, proprio come il desiderio di ogni biker.

Con lunghezze e dislivelli variabili, la proposta è estremamente variegata: gite con la famiglia, scalate in montagna, passeggiate pianeggianti, gli itinerari proposti non terranno celati i segreti del territorio benacense e non solo con panorami incredibili alla scoperta di luoghi incantevoli. Percorsi cittadini alla volta di Verona e Mantova, scalate del Monte Baldo, piacevoli passeggiate lungo le strade del vino alla scoperta della Valpolicella, ma anche i colori ed il folklore dell'Alto e del Basso Lago, oltre al fantastico viaggio alla scoperta di Venezia.

Da Garda alla Valle dei Mulini
Km: 8
Livello difficoltà: facile
Adatto: tutti i bikers
Bici: MTB
Strada: asfalto e sterrato

Leggi la descrizione
x

La partenza è proprio Garda: seguendo la SP8 lungo via Don Gnocchi si raggiunge la rotonda di via della Pace, poco prima, svoltando a sinistra e seguendo le indicazioni per il Percorso della salute si imbocca la strada di Val Tesina, che dopo un breve tratto asfaltato già diviene sterrata. La gita prosegue lungo questa strada accompagnata da una serie di vie fluviali che convergono in antichi mulini ad acqua, la vegetazione e il paesaggio sono deliziosi e se si arriva fino a via Campagnola è possibile ammirare una piacevole vista panoramica della valle e del Lago. Prendetevi tutto il tempo per godervi lo spettacolo, la via del ritorno è a ritroso.

Dal Lago di Garda a Mantova
Km: 48
Livello difficoltà: facile/medio
Adatto: tutti i bikers
Bici: strada/MTB
Strada: asfalto

Leggi la descrizione
x
Raggiungere Mantova dal Basso Lago è più che sicuro, lungo la pista ciclabile che si snoda all'interno del Parco Naturale del fiume Mincio. Questa via riservata ai bikers parte Peschiera del Garda e prevede un percorso attraverso i borghi di Monzambano, Borghetto di Valeggio sul Mincio, Pozzolo, Marengo e Soave prima di toccare Mantova. Si tratta di un affascinante itinerario senza dislivelli in un contesto verdeggiante e ombreggiato, particolarmente indicato per le famiglie e per i giovani amanti delle due ruote.

Itinerario Il Crero
Km: 12
Livello difficoltà: medio
Adatto: tutti i bikers
Bici: MTB
Strada: asfalto e sterrato

Leggi la descrizione
x

Da Garda lungo la SR249 che costeggia il Lago proseguendo in direzione settentrionale si raggiunge Torri del Benaco, dove è consigliata la visita al Castello Scaligero che si affaccia sulle acque del Lago. Da qui, il percorso propone una virata verso l'entroterra, precisamente in direzione Lonicrino, località di Torri ubicata alle spalle della cittadina e in posizione un po' più rialzata. Proseguendo lungo questa strada si raggiunge il paese di Crero la cui notorietà è legata alle incisioni rupestri presenti sulle rocce della zona. Da qui per il rientro è possibile scendere verso il Lago e rientrare a Garda con la SR249 il cui primo tratto era stato percorso già all'andata.

Da Garda a Verona
Km: 40
Livello difficoltà: medio
Adatto: bikers allenati
Bici: strada
Strada: asfalto

Leggi la descrizione
x
Imboccando la SP8, da Garda si arriva a Costermano, da dove proseguendo lungo la SP9 è possibile giungere ad Albarè. Da qui la SP29c si inerpica fino al Comune di Rivoli Veronese. Il percorso continua lungo un tratto della pista ciclabile della valle dell'Adige, che vi porterà ad attraversare la zona della Valpolicella fino a raggiungere la località Chievo con la caratteristica diga lungo il fiume che consente poi l'accesso alla città di Verona. Anche in città si può scegliere di seguire il corso del fiume con le caratteristiche anse che vi porteranno al cuore della città scaligera.

Itinerario tra le Colline di Bardolino
Km: 37
Livello difficoltà: medio
Adatto: bikers allenati
Bici: strada
Strada: asfalto

Leggi la descrizione
x
Un percorso per scoprire il territorio della vitivinicoltura all'origine di uno dei vini più famosi del Garda, il Bardolino. Si tratta di un anello, perciò la partenza può facilmente slittare alla località a voi più congeniale dal punto di vista logistico. Immaginando la partenza a Bardolino, si raggiunge Rivoli Veronese passando per Albarè, imboccando perciò dapprima la SP32 e poi la SP29c. Se si prosegue in direzione sud, la SP11 consente di arrivare a Sega di Cavaion dopo aver passato Vanzelle, Cason e Ragano. Una volta giunti a Sega, si sale (sui pedali e sulle colline) e ci si sposta a Cavaion Veronese. L'itinerario continua in direzione di Calmasino prima e Lazise poi, dove torna ad affacciarsi sul Garda. Da qui, l'anello si completa con il ritorno a Bardolino, raggiungibile immediatamente dopo aver superato Cisano.

Dal Lago di Garda a Venezia
Km: 185 (anche in più tappe giornaliere)
Livello difficoltà: medio
Adatto: bikers allenati
Bici: strada
Strada: asfalto

Leggi la descrizione
x
Data la lunghezza del percorso che raggiunge Venezia passando per Verona, Vicenza e Padova, questo itinerario è adatto a chi ha già alle spalle un buon allenamento sui pedali. In quest'avventura non ci saranno solo natura e paesaggi ma anche gradevoli borghi medievali e conosciute città d'arte. Il percorso può essere scomposto in quattro tappe, nella prima dopo la partenza dal porticciolo di Garda, si arriva a Verona attraversando prima la riviera degli Olivi e poi la Val d'Adige. Il segmento successivo permette di raggiungere Vicenza con un itinerario che tocca Soave, costeggia i monti della Lessinia fino ai colli Berici alle porte di Vicenza. La terza tappa consente il collegamento tra Vicenza e Padova e si sviluppa interamente lungo il percorso della pista ciclabile della Riviera Berica che si muove con il Bacchiglione tra le campagne e i borghi veneti. Chiude il percorso l'ultimo segmento grazie al quale si ultima il viaggio arrivando a Venezia. Anche in questo caso si segue la strada tracciata da una via fluviale, la Riviera del Brenta, le cui acque un tempo erano solcate dagli storici Burchielli.

Anello di Torri del Benaco
Km: 24
Livello difficoltà: medio/difficile
Adatto: bikers allenati
Bici: strada
Strada: asfalto

Leggi la descrizione
x
Il punto di partenza di questo itinerario è il Castello Scaligero di Torri del Benaco. Da qui si procede in direzione settentrionale lungo la SP249 che costeggia il Lago di Garda sino a raggiungere e superare la località di Pai. Poco prima di Castelletto, qualche chilometro più a nord di Pai, si prosegue seguendo le indicazioni per San Zeno di Montagna e Prada. La salita permette di raggiungere prima la località Fasor, e poi superato un tornante si dirige verso sud e tocca Villanova e Cà Montagna prima di arrivare a San Zeno di Montagna. Si tratta di una strada che si distingue per gli scorci e i punti panoramici davvero unici sul bacino del Garda. Abbandonato San Zeno di Montagna lungo la SP9, al bivio successivo si gira a destra imboccando la via per Albsano che consente la discesa verso la frazione dalla quale si gode di un altro punto panoramico particolarmente attrattivo. Da qui si raggiunge la località di Pontirola da cui poi è possibile il ritorno al punto di partenza a Torri del Benaco.

Da Garda al Monte Baldo
Km: 40
Livello difficoltà: medio/difficile
Adatto: bikers allenati
Bici: strada
Strada: asfalto

Leggi la descrizione
x
L'itinerario ha inizio a Garda e una volta imboccata la SP8 permette di attraversare il comune di Costermano, dove è possibile visitare il Cimitero Militare Tedesco, alla volta di Caprino Veronese. Si tratta fino a qui per lo più di una lingua di strada che solca il territorio con un alinea che si sviluppa in direzione nord-orientale. A questo punto inizia la scalata del monte Baldo che imbocca dapprima la SP29 e poi la SP9 e fa tappa nei piccoli centri di Rubiana, Peagne, Lumini e infine Prabestemà prima di giungere alla destinazione, Prada. Il ritorno prevede di raggiungere San Zeno di Montagna passando per Pora e Castello, poi si prosegue verso Albisano e infine si scende verso Garda lungo il Lago con la SR249. Imperdibili soste panoramiche per apprezzare il paesaggio lacustre a San Zeno e Albisano, la cui posizione rialzata offre un punto di vista emozionante.

Attraversando la Val d'Adige
Km: 20
Livello difficoltà: difficile
Adatto: bikers allenati
Bici: MTB
Strada: asfalto e sterrato

Leggi la descrizione
x
Tra le aree dell'entroterra benacense, la Val d'Adige è sicuramente uno dei territori più affascinanti non solo per i paesaggi, ma anche per la ricchezza di siti storici tra cui il Forte Wohlgemuth e il Monumento a Napoleone. L'anello che proponiamo parte proprio da Rivoli Veronese, facilmente raggiungibile da tutte le altre località ubicate sul lungolago veronese come Garda, Bardolino, Lazise e Peschiera del Garda. Dal nostro punto di partenza la direzione è quella settentrionale che porta a Zuane, oltre la quale un tratto sterrato porta a Lubiara. Giunti a questo punto si scende verso Tessari passando per la zona delle cave rosse, dove si riguadagna un tratto asfaltato fino alla località Canale da cui si scorge il Monumento Napoleonico. Proseguendo lungo un tratto nuovamente sterrato che segue il corso dell'Adige si rientra a Rivoli Veronese.
Appartamenti Arca & Cà Mure - Strada dell’Arca, 3 - 37011 Bardolino (VR) Italy - Telefono: +39 045 6209446 - E-mail: fewo@europlan.it - P.IVA: 03544730231
sito web realizzato da